Se mi prendi per mano, figlio
l’intreccio d’unghie è un innesto
del tuo piccolo gambo nel mio ramo
ed io, altro non resto che albero rovescio
verso di te proteso, intimo cielo
cosicché la linfa fluisca all’inverso
dalla foglia alla radice, dell’universo.

Agostino Peloso, Roma 15 settembre 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...