Nulla ancora cambierei
nulla di tutto ciò che sei
pure nell’essere la sola
immagine di te stessa
addentrandomi in quella
moltitudine di luoghi
e di strade di solitudine
in cui seguendoti, mi porto
mi basti ora saperti
avanti soltanto di tre passi
fatti del tuo infinito di sprazzi.

Agostino Peloso, Roma 24 gennaio 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...