– Per un istante –

Sull’incolto campo del tuo volto
prende a schiudersi il sereno
di qualche timida parola.

Del pianto rotto resta
il flebile profumo di pioggia
coi suoi piccoli ristagni di luce.

E all’imperturbabile nonnulla
che dentro me dimora,
per un istante un uomo.
Agostino Peloso, Roma 30 maggio 2007

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...