– La stanza di notte –

 

Alla stanza di notte

manca il taglio dei tuoi passi

ed è gelo nel piglio

delle tue cose sparse

a me così diverse

nell’estraneità del mattino

là sfinitamente

l’inganno atroce del silenzio

quel muoversi senza.

 

 

Agostino Peloso, Roma gen-apr 2009.

4 pensieri su “La stanza di notte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...